pensioni lavoro occupazione cavallaro

Il Segretario Generale della Cisal, Francesco Cavallaro, commenta il rapporto “Pensions at a glance” dell’Ocse e chiarisce l’importanza di un lavoro di qualità per garantire le pensioni alle future generazioni

Roma. «Il futuro pensionistico dei giovani è strettamente legato al lavoro. Serve più lavoro di qualità ed una riforma complessiva del sistema previdenziale che dia dignità a chi ha lavorato una vita e renda meno fosco il futuro delle nuove generazioni». Queste le parole del Segretario Generale della Cisal, Francesco Cavallaro, che commenta il rapporto “Pensions at a glance” dell’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico.

«Il quadro normativo attuale, in tale prospettiva, si mostra inadeguato e ingiustamente punitivo: la tenuta del sistema infatti implica un blocco del ricambio generazionale.  Le più recenti proiezioni infatti, indicano che in Italia chi comincia a lavorare oggi andrà in pensione oltre i 70 anni» continua Cavallaro.

«Contratti a termine e discontinuità lavorativa, associata a retribuzioni basse e mancanza di garanzie sociali, non aiutano. Con salari bassi e discontinui le pensioni future, se non si interviene, saranno letteralmente da fame» conclude il segretario generale della Cisal.

pensioni lavoro
Segretario Generale della Cisal, Francesco Cavallaro

www.impresaitaliana.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Segnala a Zazoom - Blog Directory
informazione.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: